Spettri, prima e dopo

Questo quadro per me è stata una dimostrazione artistica dell’insegnamento che da una condizione grezza possa emergerne una preziosa, se gli diamo l’opportunità.

Infatti, Spettri  è il risultato di un errore!

Il primo esperimento della tecnica pouring con acrilico fluidificato che non ha funzionato, per cui ho preso una spatola e ho disteso i colori, come è evidente nella prima foto.
L’ho lasciato ad asciugare, ma non mi convinceva affatto…

Infine, ho preso quella tela, l’ho osservata, l’ho sentita; ho deciso di prendere i colori che avevo usato, e di procedere con un pennello medio-grande per stenderli. Senza pensare a niente.

La seconda foto è il risultato di questo “parto”, e con molto piacere ho visto che è stato apprezzato da molti.
Persino io, ogni volta che lo guardo lo apprezzo stupita e mi rendo conto che se avessi rinunciato a dargli una possibilità, avrei perso qualcosa di prezioso soprattutto per la consapevolezza che mi sta dando.

È meraviglioso che da un “semplice” incidente, si possa ricevere tanto.

Dunque, benvenuto Spettri!

Serena Derea

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *