“Una vita negata” di Andrea Lacoppola

“Una vita negata”, edito dalla casa editrice Porto Seguro. 127 pagine d’immersione nelle luci e ombre di una Hollywood – in particolare quella della prima metà del Novecento – creatrice di divi del cinema, di lusso e realizzatrice di sogni, che però celava la funzione di un’industria di ‘carne da macello’. Il gioco di luce e ombra nella bellissima immagine di copertina è alquanto emblematico e rappresentativo del messaggio dello scrittore: un lenzuolo illuminato evidenzia una Marilyn Monroe sorridente, mentre le nudità di Norma Jeane sono nell’ombra, nascoste allo sguardo di chi la osserva.  Ma c’è chi va oltre.

Andrea Lacoppola, aspirante giornalista diciottenne di Taranto, ha le idee molto chiare, una profonda sensibilità ed è un grande amante delle arti e dello spettacolo. che esplora la Hollywood di Marilyn Monroe con un approccio d’inchiesta ma soprattutto umano.

Lo scrittore Andrea Lacoppola.
In questo libro la Diva diventa portavoce di altri grandi artisti, vittime come lei della spietatezza di quell’ambiente che dietro ai lustrini, allo sfarzo, ai film da Oscar, nascondeva un volto da carnefice totalmente privo d’empatia e umanità. Andrea ha sentito l’urgenza interiore d’immedesimarsi nella bellissima attrice, scrivendo in prima persona per dare voce a una versione intima e poco conosciuta – forse – di una donna costretta al ruolo di bionda svampita spesso immersa nello scandalo e considerata inaffidabile, che in realtà era un’intellettuale, una poetessa, un’attivista che ha lottato per le donne.

Marilyn era una donna dai sentimenti intensi che, già erede di un’infanzia infelice, è rimasta poi schiacciata dall’immagine artificiosa e dalle emozioni soffocanti, amplificate e divenute ingestibili a causa di un uso eccessivo di psicofarmaci e a un supporto discutibile di chi avrebbe potuto-dovuto aiutarla, ma non solo…
Tramite un gioco di scambi epistolari tra lei e altri personaggi come Ella Fitzgerald, Jayne Mansfield, Rodolfo Valentino e Audrey Hepburn, “conosceremo una donna tormentata, oppressa, sofferente ma allo stesso tempo combattiva e speranzosa di poter finalmente mostrare al mondo la vera Norma Jeane”.

Questo romanzo è scritto con un linguaggio semplice e immediato ed è capace di guidare il lettore al di là della finzione, del gossip, attraverso un viaggio nei sentimenti, nelle emozioni, nell’umanità di un essere umano presentato sotto una luce completamente diversa, in cui ognuno di noi può riconoscere una parte di sé.

Potete acquistare “Una vita negata” qui e sugli altri stores online.

Qui potete seguire la mia intervista con Andrea sul suo libro. 
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *