Nuovo traguardo! L'”Arte di curare il testo” e non solo

Nuovo traguardo! L'"Arte di curare il testo" e non solo

Nuovo traguardo! Appena terminata la terza parte del corso di correzione di bozze ed editing, per curare al meglio i miei testi, con la bravissima editor e giornalista Daniela Merola, che ringrazio infinitamente. Appuntamento alla quarta parte, perché non si finisce mai di migliorare.

Un po’ di ricapitolazione:
un tempo, pensavo che mai sarei riuscita a scrivere bene (decentemente) e a comprendere ciò che leggevo (con fatica), perché un po’ dislessica. Motivo per cui ho abbandonato i libri pieni di teoria dell’università. Ora lo faccio e memorizzo facendo.
Ho pubblicato miei testi, ho il mio blog, che amo, e scrivo per un giornale.

Pensavo di non potermi dedicare alla musica, magari suonando uno strumento, perché non riconoscevo ancora come funziono e mi obbligavo a imparare col metodo “classico”, nonostante i bravi insegnanti. Ho abbandonato la musica due volte.
Ora che so come funziono, imparo e suono lo strumento che amo molto, il basso elettrico. Quindi ora faccio.

Potrei fare altri esempi, ma mi ‘limito’ a questi due, per dire che è decisamente meglio pensare meno e fare di più.
Il che viene più facile quando ci si conosce e si comprende cosa funzioni meglio per sé.

I migliori insegnanti, per me, sono sempre stati e sono quelli che educano e aiutano chi impara a scoprire le proprie risorse e talenti, senza il rischio di diventare la copia di qualcun altro, obbligato a metodi d’apprendimento non propri.
Devo dire che, nel tempo, a parte qualche eccezione, io sono stata molto fortunata.

Di tutto questo e altro, parlerò anche nel mio prossimo libro “Il filo”, con l’augurio che possa essere utile.

Scoprite chi siete e agitelo!

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *