Avevo un pesce di nome Pippo. 🐠

Avevo un pesce di nome Pippo

   Da piccola avevo un pesce rosso che ho voluto chiamare Pippo e lo sentivo così parte della famiglia da avergli dato il nostro cognome: Squanquerillo. Pippo Squanquerillo.  😍

   Era il 1983. Avevo 3 anni quando lo abbiamo preso. Abitavamo nello stesso palazzo dove ora siamo, ma in un altro appartamento.

   Come ogni estate, nel mese di settembre di quello stesso anno ci siamo organizzati per andare alla casa al mare di Anzio, ma prima abbiamo affidato Pippo, che nuotava beato nella sua boccia tonda, ad amici di famiglia che per me sono zii. ❤

   A fine vacanza, con mia grande gioia, abbiamo ripreso con noi il quarto membro della famiglia.
È cresciuto insieme a me per ben 10 anni! Una rarità per un pesce rosso.

   C’è un “però” che di recente mi è stato svelato da mia madre che, evidentemente, ha ritenuto che io avessi raggiunto un’età ragionevole per tollerare una dura verità… perché niente è davvero come sembra!

Mamma: «Ti devo dire una cosa. Lo sai che il “Pippo” che tu ricordi non è l’originale?»

Io: «In che senso?»

Mamma: «Eri piccola e vivevamo ancora nell’altra casa. Dovevamo andare al mare e abbiamo lasciato Pippo da zia S.

Quando siamo tornati, sono andata a riprenderlo ma zia, preoccupata, mia ha detto che a causa di un “piccolo incidente” il pesce era morto.
Si era affrettata a comprarne un altro ma era riuscita a trovarne solo uno di dimensioni inferiori»

Io: «Ah! E io non mi sono accorta che fosse un altro pesce?»

Mamma: «No… però quando ti ho detto “Hai visto che abbiamo ripreso Pippo?”, tu mi hai risposto “Sì, però la prossima volta non glielo lasciamo perché non l’ha fatto mangiare e adesso è diventato più piccolo!!!”.

   Tuo padre si rotolava a terra dalle risate!». 😂😆

Derea

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *